morte di undici elefanti

E’ un mistero la morte di undici elefanti che sono stati trovati in Zimbabwe, senza che nulla potesse portare a un episodio di bracconaggio. Gli animali sono stati trovati con le zanne, senza segni di colpi di arma da fuoco. Gli esami di laboratorio hanno escluso che possa trattarsi di un episodio di avvelenamento. Nelle carcasse degli animali non sono state, infatti, trovate tracce di cianuro, un potente veleno spesso utilizzato dai bracconieri. Per avvelenare le acque dove i pachidermi si abbeverano.

L’episodio è accaduto a poco tempo di distanza da un’altra moria di elefanti altrettanto misteriosa. Ben 257 animali erano stati ritrovati morti in Botswana solo poco tempo addietro. Anche in questo caso gli elefanti non presentavano tracce che potessero ricondurre al bracconaggio. Episodi che al momento non trovano una spiegazione scientifica ma che inquietano i ricercatori. Se le morti inspiegabili fossero provocate da una malattia infettiva la specie si troverebbe in serio pericolo.

Siccità, bracconaggio e i conflitti con le comunità locali rappresentano un problema sufficiente grave, unito alla perdita di territorio, per porre ipoteche sul futuro del più grande mammifero terrestre. E una malattia che potesse trasmettersi fra gli elefanti rischierebbe di far esplodere il rischio di estinzione.

La morte di undici elefanti nelle foreste vicino al lago Vittoria fa suonare un campanello d’allarme

Il motivo dell’allarme è proprio da ricondursi ai due episodi, analoghi, ma accaduti in aree distanti fra loro. Aumentando così le possibilità che le cause della morte possano essere tanto sconosciute quanto identiche. Le analisi di laboratorio compiute sugli elefanti morti più di un mese fa in Botswana non sono state in grado di stabilire la causa del decesso.

Nonostante il grande numero di carcasse sulle quali effettuare i prelievi, con test eseguiti in laboratori di tutto il mondo. E non risultano essere decedute altre specie di animali fra quelle con abitudini necrofaghe, che potrebbero aver mangiato le carni degli animali morti. Nessun indizio al momento quindi che possa essere utile alla risoluzione del mistero.